Sicurezza informatica: perché è importante

Oggi la rete informatica è il mezzo più usato in tutto il mondo per un’infinità di possibilità e di utilizzi che essa ci offre: oramai la tecnologia è presente dovunque ed è praticamente impossibile pensare di non navigare su internet o di non servirsi di uno smartphone per qualsiasi cosa ci occorra o ci serva sapere.

Infatti, ci serviamo di essa per una vasta gamma di servizi che vanno dalla comunicazione( satellitari, reti mobili, invio di e-mail) alla ricerca, dai trasporti alla medicina ed altro ancora. Tutto è controllato tramite reti di computer collegate che gestiscono un’enorme mole di informazioni. In questo immenso oceano che è la rete, è importantissimo considerare il fatto che gli aspetti che riguardano la sicurezza sono fondamentali.

Perché è importante la sicurezza informatica

Sempre più frequentemente ci affidiamo agli strumenti tecnologici, ma in realtà molto spesso non abbiamo la benchè minima idea di quali informazioni vengano utilizzate da suddetti strumenti e non abbiamo ben chiaro nè quali delle nostre informazioni siano pubbliche, nè quanto ed in che modo vengano gestite, nè tanto meno sappiamo da chi vengano gestite.

E’ dunque di fondamentale importanza fornire una adeguata e corretta sicurezza informatica al fine di proteggere da pirateria, incidenti o attacchi informatici i nostri sistemi hardware, i software, gli applicativi che vengono utilizzati, e soprattutto i dati che essi hanno in gestione, come da più di trent’anni fa Partner Data, leader nella sicurezza informatica e nella protezione del software. La nostra società tecnologica purtroppo, è continuamente oggetto di attacchi informatici che espongono noi ed i nostri dati a rischi seri: spionaggio informatico, furto di dati e sabotaggio sono le motivazioni principali che si nascondono dietro ad un attacco di un sistema informativo.

Quali sono i mezzi per la sicurezza informatica

Rendere sicuri i nostri dati vuol dire garantirne l’integrità, evitando che questi possano essere cambiati, cancellati, attaccati da virus oppure resi illeggibili. Vuol dire inoltre garantirne la riservatezza evitandone l’accesso a coloro che non sono autorizzati ed anche anche garantirne la disponibilità e l’accessibilità quando è necessario.

Per la sicurezza dei dati Partner Data offre tanti prodotti utili ed adatti a questa finalità: prodotti in grado di offrire una sicurezza ottimale dei dati informatici garantendovi certezza ed affidabilità. Vediamo allora quali sono questi prodotti.

La sicurezza informatica attraverso la Smart Card

Sicurezza, accesso a vari servizi e fidelizzazione sono le tre aree di applicazione in cui le smart card vengono più comunemente utilizzate. I settori interessati ad applicazioni smart card oggi sono davvero numerosi: finanza, trasporti, sanità, amministrazione, scuola, solo per citarne alcuni. I campi in cui vengono applicate le smart card sono tanti e vanno dalle carte sanitarie ai pagamenti elettronici, dalla registrazione dei consumi all’accesso a vari servizi.

Molti sono anche i programmi per fidelizzare il cliente: compagnie aeree, catene in franchising, singoli negozi, palestre, internet point, ed altro ancora. Partner Data oggi offre ai suoi clienti una vasta gamma di prodotti, di servizi e di soluzioni utili alla sicurezza informatica. Vediamo allora più dettagliatamente quali sono questi prodotti.

sicurezza-informatica

La sicurezza dei dati informatici attraverso biometria

La biometria è un ulteriore mezzo creato per la sicurezza informatica che garantisce la totale e completa protezione dei dati. Attraverso di essa viene gestita la sicurezza fisica, vale a dire che con essa si prevengono accessi fisici non autorizzati. Ne è un esempio la registrazione automatica di accesso ad alcuni locali, come ad esempio nelle banche, in alcuni uffici, enti etc, attraverso l’utilizzo del badge o per l’appunto di dispositivi biometrici.

I vantaggi di questo sistema sono numerosi rispetto al più comune utilizzo di telecomandi o chiavi: riconoscimento delle persone che accedono ai locali e mantenimento di un archivio degli ingressi ai locali e degli orari in cui essi si verificano, collegare gli ingressi al controllo del personale, limitare gli accessi in base al numero di persone, differenziare gli accessi attraverso una programmazione oraria, concedere l’accesso a determinati locali solamente a persone che sono autorizzate a farlo, permettere il conteggio di persone o di veicoli transitati in un determinato luogo per valutare il raggiungimento dei limiti massimi di capienza dei locali. I terminali utilizzati per controllare gli accessi generalmente si basano su di un badge al quale è associata un’impronta digitale oppure una password.

La sicurezza dei dati attraverso firma digitale

Un altro mezzo utilissimo per la sicurezza informatica offerto da Partner Data è la firma digitale. Essa è il corrispondente informatico di una tradizionale firma su carta e ne possiede dunque la medesima valenza. Il suo scopo è quello di preservare la sicurezza dei dati garantendone l’integrità e l’autenticità, cioè che sia il mittente che il contenuto del messaggio durante la trasmissione non vengano alterati. Questa è frutto di una procedura informatica chiamata validazione, che assicura l’integrità e l’autenticità dei documenti informatici attribuendo anche una totale validità legale al documento, per cui esso non può essere rinnegato, respinto o disconosciuto dal sottoscrittore.

La firma digitale oggi viene apposta in molti degli adempimenti che si effettuano presso le amministrazioni che chiedono la ratifica di un’atto di volontà come ad esempio dichiarazioni di cambi di residenza, denunce, cambi di domicilio, richieste di esenzioni, di contributi, ricorsi ecc. Per apporre una firma digitale bisogna necessariamente servirsi di una coppia di chiavi digitali asimmetriche assegnate in modo univoco ad un individuo, detto titolare. Solo quest’ultimo è a conoscenza della chiave privata e questa è adoperata per apporre la firma digitale su un documento. Al contrario, invece, la chiave che va resa pubblica è quella utilizzata la verifica dell’autenticità della firma generata. Dunque, l’uso della Firma Digitale, conferisce l’enorme possibilità di snellire in modo significativo i rapporti tra le Pubbliche Amministrazioni, le imprese o i cittadini, riducendo in modo drastico la gestione dei documenti in forma cartacea.

La sicurezza informatica attraverso l’antivirus

Per la nostra sicurezza informatica e dunque per la protezione del nostro computer dalle numerose minacce esistenti in rete (malware, virus informatici, keylogger, dialer, fraudtool, hijacker, worm, trojan, spyware), sono stati creati appositamente i cosiddetti antivirus.

Questi sono dei software programmati proprio per funzionare sui computer e servono a prevenire, riscontrare ed eventualmente rendere innocui dei codici dannosi o dei virus informatici che potrebbero nel gergo informatico”infettare” il nostro computer. Un antivirus serve non solo ad eliminare i programmi cattivi ma ha anche una funzione di prevenzione poichè impedisce che i virus possano penetrare in un sistema evitando così il rischio di infettarlo.

Indispensabile dunque, prima di tutto, è munirsi di un ottimo antivirus: infatti oggi un antivirus classico è diventato quasi obsoleto, nel senso che da solo ormai sempre più spesso non è in grado di proteggere il nostro dispositivo dalle tante minacce che continuamente mettono in pericolo il suo stato di salute. Dal phishing agli spam, dagli attacchi cibernetici al social engineering e quant’altro, oggi la rete è invasa da numerosissime insidie; per questo motivo Partner Data offre per la sicurezza informatica un’ampia gamma di pacchetti di prodotti e servizi multipli affidandosi alle soluzioni G Data per la sicurezza, soluzioni made in Germany che riflettono gli standard tedeschi di efficienza ed affidabilità proteggendo i vostri dispositivi da ogni tipo di attacco malware, spyware,trojan e virus.

La sicurezza informatica tramite chiavi di protezione del software

Ogni anno la pirateria informatica butta via tanti milioni di euro, scoraggiando così sempre più spesso i produttori di software ad investire ancora nel settore. Più grave ancora però è la sottrazione illecita della proprietà intellettuale di coloro che creano le applicazioni che vengono poi duplicate.

Per questo motivo partner Data fornisce una chiave di protezione Rockey ideata per la sicurezza informatica della proprietà intellettuale dei produttori di software e per la protezione degli investimenti spesi nell’ideazione di questi software. Vi sono ben 6 diversi tipi di modelli di suddette chiavi di protezione; ognuna di esse risponde ad una diversa esigenza per quanto riguarda la protezione e la tutela del software dal furto e dalla duplicazione illecita.

Provviste indiscutibilmente del chip più sicuro e fidato esistente nel mercato mondiale, la serie di chiavi di protezione Rockey è in grado di appagare ogni tipo di necessità, soddisfacendo qualunque esigenza utile al settore per quanto riguarda l’anti-pirateria informatica, la gestione e la responsabilità di amministrare le licenze d’uso dei software, e nella prevenzione della duplicazione illecita delle applicazioni.

Tutto questo viene naturalmente offerto con un rapporto costi/prestazioni impensabile fino ad oggi, tale da rendere comunque possibile una protezione sicura anche di applicazioni di basso costo. In definitiva le chiavi di protezione Rockey sono uno strumento molto utile, sicuro ed enormemente efficace per proteggere i vostri investimenti, dietro ai quali spesso si nascondono grandi rinunce. E’giusto dunque che il frutto dei vostri sacrifici sia ampiamente tutelato; in più può essere anche un importante strumento di marketing da utilizzare con i vostri clienti: ad esempio potrete far provare il vostro prodotto prima dell’acquisto, farvi pagare a consumo o per ciò che serve, oppure in base a quanti clienti si avvalgono dell’utilizzo del vostro programma.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *